MILAN FOOD WEEK (1) – aggiornamento eventi 3-11 maggio 2017 – di Edy Rulli

WP_20170503_19_13_36_Pro

LINK CORRELATO: https://commonspeeches.wordpress.com/2017/05/06/milan-food-week-2-taste-of-milan-di-edy-rulli/

https://commonspeeches.wordpress.com/2017/05/08/milan-food-week-altoga-foodfriends-di-edy-rulli/

https://commonspeeches.wordpress.com/2017/05/10/milan-food-week-4-saporeinlombardia-di-edy-rulli/

A due anni da EXPO 2015 ancora ci si interroga su come sfamare il pianeta e come continuare ad affrontare la sfida che questa importante manifestazione internazionale ha lanciato nn senza un notevole fragore mediatico. Le popolazioni del sud della Terra sembrano essere sempre più affamate, stando almeno all esodo epocale verso l Europa praticamente raddoppiato in meno di un anno, Internet oramai ce l hanno tutti, a disposizione di tutti i ceti sociali, tutti sanno quello che fa comodo sapere, si potrebbe quindi presumere che la sfida lanciata da EXPO sia stata fraintesa dai più o interpretata piuttosto come chiave risolutiva o promessa per sanare questo endemico problema che affligge l umanità. Ecco perché vengono in massa da noi, hanno frainteso il messaggio EXPO,  scusate, ma noi volevamo solo parlare della fame nel mondo e come risolverla! A rimediare al défaut o a dare continuità all iniziativa (dipende dai punti di vista!), giunge a Milano la settimana del cibo Milan Food City e Week & Food con un palinsesto di 320 eventi, molto inferiore a quello di EXPO, fatto di conferenze, convegni, talk show ec., e fortunatamente senza lanciare alcuna sfida, ma ancor peggio autoproclamandosi capitale dell alimentazione, punto di riferimento internazionale. In questo contesto si continuerà a parlare di cibo sottoponendoci al potenziale rischio di essere nuovamente fraintesi dagli affamati di mezzo mondo. Cibo declinato in tutte le salse, per tutti i gusti e tutte le borse avendo Milano un offerta composita di ristoranti, adatta ad una clientela con differenti disponibilità economiche. Chi nn vuole spendere dovrà accontentarsi degli assaggini degli Showcooking e nutrire il proprio spirito con parole…parole…Un enorme lavoro di think tank  aspetta gli addetti nelle varie aree urbane per rendere il cibo sempre meno dilemma e nn privo di paradossi perché a fianco della fame nel mondo temi come gli sprechi, la superalimentazione, l obesità e nn di meno il ruolo della scienza in agricoltura.

WP_20170503_19_03_42_Pro

WP_20170503_19_07_41_Pro

In ottemperanza alle direttive della Carta di Milano, cibo del futuro, per tutti, (proprio per tutti? Spero proprio di no! ndr.) emanata da EXPO, si parlerà anche di cucina alternativa fatta di licheni, cavallette, bruchi, insetti vari (tutti alimenti altamente proteici), deliziosi topini allo spiedo (ved.foto); e molto altro ancora, semi, bacche, radici, tuberi, ghiande, cortecce d albero, tutto è commestibile basta saperlo, prima che se ne cominci a parlare seriamente e in termini di sopravvivenza dell intera umanità.

Tra le location: The Mall di Porta Nuova, Superstudio Più di Via Tortona, Castello Sforzesco, dazi di p.za Sempione ecc. (ved. programma dettagliato sul sito).

La kermesse che va in onda dal 3 all 11 maggio, ha avuto inizio alla Fondazione Feltrinelli di via Pasubio, con Food for all, ma gli ospiti sono stati accolti da un cibo per tutti finto (ved.foto) dall aspetto bello e invitante, pregevoli riproduzioni di frutta e ortaggi di alta artigianalità, ma di un materiale sicuramente nn commestibile. I più pessimisti avranno letto in questo cibo posticcio l implicito messaggio che di fame nel mondo a cui si aggiungono le recenti guerre, se ne continuerà solo a parlare, la soluzione è ben lungi da noi. E’ poi proseguita con la performance Artusi Remix con Donpasta in cui esaltava la cucina salentina al motto “quando sei in difficoltà aggiungi olio!” Quell olio santo del Salento degli ulivi millenari decimato dalla Xylella, sembra sia un toccasana per risolvere tutti i problemi in cucina, profuso con tanta abbondanza, in cui la pasta navigava, e che nn lasciava presagire alcun crollo della produzione nonostante il terribile batterio infestante. Protagonista assoluto era il cibo con i suoi soffritti di aglio e cipolla che come normalissimi showmen venivano ripresi da telecamere e microfonati così che la sala, oltre ad inondarsi di odori si riempiva anche del suono che tale operazione produce, debitamente amplificato, come in un vero spettacolo. Poi si univano cozze, vongole, prezzemolo, vino, pomodori, ma il trionfo della cucina mediterranea era la parmigiana alla salentina, superbomba calorica, come un tempo solo le nostre mamme e nonne la facevano. Con la fantasia si aggiungevano timballi di pasta super farciti di ingredienti, peperoni ripieni, polpette, frittate, tutto molto leggero!, però estremamente rappresentativo ed amato nella cucina meridionale. Come dire, alla ricerca della tradizione perduta, ma anche un occhio alla bilancia e  alla linea in vista della tanto temuta prova bikini.

Giardino comune di Palazzo Castiglioni c.so Venezia 47 confinante con Palazzo Bovara.

18275142_10209265961874693_5158963464849110941_n

Giardino Palazzo Bovara dall alto.

18301848_10209265960154650_4990775518032252201_n

Altra tappa con  FoodFriends a palazzo Castiglioni   c.so Venezia 47, patrocinato dalla Confcommercio Milano-Lodi-Monza e Brianza, che con 200 altri eventi incentrati sulla filiera alimentare e sui mestieri del cibo, darà il suo contributo all iniziativa.

Palazzo Castiglioni (sede Confcommercio)

 

WP_20170504_19_28_40_Pro

 

Scaglie di formaggio lombardo offerto in coni ai numerosi ospiti.

Pietanze preparate a tempo di record dallo chef del ristorante siciliano Al Fiordindia di via R. Borghi 1 – Milano – Cucina Take Away una leggenda tutta italiana per gli eventi della serie Leggende Italiane nella bella location di Via Dante 14 a Milano.

Per la serie di eventi Aperitivi 5 stelle lusso, splendidi cocktail offerti dall Hotel Bulgari di F.lli Gabba – Milano – nel raffinato giardino illuminato.

WP_20170508_20_54_31_Pro

Per la stessa serie Aperitivi 5 stelle lusso altro aperitivo (su invito) al Mandarin Oriental Hotel di via Andegari 9 – Milano.

 

Gli espositori di TuttoFood con il loro headquarter presso Week&Food ai dazi di p.za Sempione di recente restaurati e inaugurati il 5 maggio, presentano l evento a cura di ASSICA (Ass.Ind.Carni e Salumi Italiani) impegnata nella valorizzazione e promozione degli eccellenti salumi nostrani. Illustrata al pubblico l attività di ASSICA impegnata a far crescere la dimensione internazionale delle imprese del settore che fino agli anni ’90 operava quasi esclusivamente su territorio nazionale. Ora fa registrare un export con cifre di tutto rispetto tanto che in America si è dovuto brevettare il marchio dei nostri salumi causa l alto rischio di contraffazione. Ormai siamo presenti in quasi tutti i paesi del mondo e il massimo risultato è stato raggiunto in Giappone nel 2016 con un aumento del +21,4%, uno dei principali importatori dei prodotti italiani.

WP_20170510_20_18_19_Pro

WP_20170510_20_33_09_Pro

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in alimentazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a MILAN FOOD WEEK (1) – aggiornamento eventi 3-11 maggio 2017 – di Edy Rulli

  1. Pingback: MILAN FOOD WEEK (2) – Taste of Milan – di Edy Rulli | commonspeeches

  2. Pingback: MILAN FOOD WEEK (3) – Altoga FoodFriends – di Edy Rulli | commonspeeches

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...