ADDIO DARIO FO di Edy Rulli

Autoritratto 1949 – Ritratto della moglie Franca Rame

Dario Fo, il giorno del suo 90° compleanno, il 24 marzo 2016, al Teatro Piccolo Studio, una festa quasi privata, ma aperta anche ai suoi comuni sostenitori che con l occasione hanno rinnovato l espressione della loro ammirazione. Quella sera Fo ha dato prova di grande intrattenitore, lucido e geniale, nonostante l età avanzata; solo al termine dello spettacolo, in un teatro gremito all inverosimile, confessava agli amici di essere un po’ stanco. E chi l avrebbe mai detto, fino a qualche minuto prima, il Grande Vecchio del teatro italiano aveva tenuto in pugno l intera platea con una performance da far invidia a colleghi molto più giovani di lui. L artista, autore di testi teatrali di satira politica e noto per il suo impegno sociale di sinistra unitamente alla compianta Franca Rame, quella sera ha presentato con Giuseppina Manin il libro Dario e Dio e a parlare con chiarezza e convinzione, era un ateo altrettanto convinto da sempre, ma curioso del sacro. Interessante come Fo abbia saputo smontare il mito di S Francesco creato dalla Chiesa secoli addietro per ovvie ragioni propagandistiche, abbattuto a colpi di ricerche degne del miglior topo di biblioteca (forse inferiore solo a Marco Travaglio), basato su dicerie opinabili facilmente smontabili grazie alla tenacia del ricercatore Fo. Così,  il mitico Francesco d Assisi (che ha persino dato il suo nome all attuale Papa) cessava di essere quello stinco di santo che per secoli ci avevano fatto credere. Ma questo vale anche per le numerose altre falsità ad opera di una Chiesa corrotta e incondizionatamente interessata al mantenimento del proprio potere. Artista dell Accademia di Brera, le foto che appaiono si riferiscono alla bella mostra del settembre 2014 presso l Art Gallery di Milano.

12322781_850932395036525_5834974741293293447_o

12440247_850933148369783_6866496682592976344_o

L ARTE DELL IRONIA

DARIO FO PITTORE la sua vita di artista in forma antologica, 60 anni di carriera teatrale e di pittore.
Passione per il teatro e per la pittura che si esprimono nei quadri, disegni di materiale di scena da lui stesso realizzati.
Uno stile istrionico difficilmente riconoscibile che si è evoluto nel corso della sua lunga carriera da cui trapela una ironia tipo Chagall e la genialità di un Picasso, ma l interpretazione del suo stile è molto soggettiva.
Alcune foto della sua ricca produzione da cui emerge l ecletticità di Fo che cavalca indifferentemente generi diversi di pittura con risultati sorprendenti:

– Esempio di pittura figurativa moderna – Studio di pittura del ‘500

Questa voce è stata pubblicata in personaggi cultura-spettacolo e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...