da PEZZINPIZZI a PIZZINPIZZO di Edy Rulli

img396

IMG_20160414_114149

Il titolo può sembrare un gioco di parole, forse sarà il caso di esprimersi meglio. I merletti del Duomo di Milano fatti dal marmo, sono pizzi che si trasformano in pizzo, in senso buono of course, inteso come elargizioni che servono a mantenere in vita la nostra cattedrale che ormai ha i suoi anni, anzi secoli – 6 per l esattezza – la posa della prima pietra risale al 1387! E li dimostra tutti stando alla continua manutenzione di cui necessita, anzi, no, nn li dimostra affatto grazie alle numerose donazioni anche popolari che nel corso dei secoli hanno permesso di portare avanti la sua grande sfida con il tempo. La Veneranda Fabbrica del Duomo fondata da Gian Galeazzo Visconti è impegnata  da oltre mezzo millennio alla sua salvaguardia e a reperire le risorse necessarie al mantenimento, manutenzione e restauro di un bene inestimabile patrimonio dell Umanità. Dopo l iniziativa Adotta una Guglia del 2012  per il restauro di 135 guglie, ne decolla ora una nuova dal titolo La moda aiuta il Duomo rivolta al campo della moda appunto che, guarda caso, ha il suo headquarter proprio a Milano. Un asta di beneficenza di un lotto di 65 pezzi d autore tra abiti, borse, accessori, gioielli e orologi generosamente donati da grandi griffes e il cui ricavato andrà ad unirsi alle donazioni di Adotta una Guglia che ammontano a 6 mln di euro mentre per gli interventi più urgenti servono 13,5 mln di euro. Questa iniziativa si affianca alla trascorsa edizione della cena per 1000 persone in via della Spiga (ved.foto) i cui ricavati confluirono in questo stesso  contenitore. I contributi pubblici sono purtroppo poco consistenti, da parte statale 15 mln in 6 anni di cui il 18% da parte comunale. Un generoso ritorno ci si aspetta dall  asta del 19 aprile i cui estremi sono riportati in calce.  Per Adotta una Guglia è necessario un versamento di 100.000 euro in 2 anni e si avrà così il proprio nome legato alla storia della citta di Milano, con un contributo di 50.000 euro è possibile adottare una sala del Grande Museo del Duomo, il più grande al mondo per il numero di statue conservate che lì trovano ricovero se usurate o danneggiate (ved.foto).

Siamo in una civiltà del manufatto e Milano, il Duomo, la Scala, la moda-design la rappresentano al meglio. Secondo le parole del Cav. Mario Boselli: Il bello ben fatto, nn solo idee, ma la capacità di realizzare. Quindi è Milano,  nel passato con la sua capacità di fare un opera così colossale e complessa come la Cattedrale e nel presente l arte della moda che coniuga tecnologia e artigianalità, unicità e serialità, in un dialogo perfetto tra uomo e macchina. Il valore internazionale del nostro Duomo, un contenitore di valori, conoscenze, saperi e secolari esperienze con radici europee, ha attirato imprenditori e mecenati dalla Cina e Stati Uniti e un iniziativa parallela per la raccolta fondi a cura della Fondazione americana, in collaborazione con Tiffany & Co. e la casa d aste Christie’s, avrà luogo a New York nel prossimo mese di maggio.

Appuntamento quindi a MARTEDI’ 19 APRILE 2016  ORE 19,30 nella Sala delle Colonne del Grande Museo del Duomo – p.za Duomo 14/a – Lotti all asta da 1 a 38.

asta on line: dal 4 al 18 aprile – lotti all asta da 39 a 65 – su WWW.CHARITYSTARS.COM

Museo del Duomo

Il marmo di Candoglia , quello del Duomo, ubicato nel comune di Mergozzo sulla sponda sinistra del fiume Toce, all imbocco della Val d Ossola, dove si trova tutt ora. Arriva a Milano attraverso il fiume Toce, il Lago Maggiore, il Ticino, il Naviglio Grande, il laghetto di S Eustorgio (l attuale Darsena), il Naviglio interno, fino al laghetto di Santo Stefano, ora via Laghetto.

img397

Via della Spiga Milano – quadrilatero della moda – cena di beneficenza per 1000 persone.

img398

 

 

Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a da PEZZINPIZZI a PIZZINPIZZO di Edy Rulli

  1. Pingback: INFINITA FABBRICA DEL DUOMO di Edy Rulli | commonspeeches

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...