BOTSWANA the land of open space di Edy Rulli

IMG_20160229_210709

Il BOTSWANA – the land of open space – con un ecosistema unico al mondo patrimonio Unesco, presenta la propria offerta turistica nelle belle sale dell Hotel Marriott di via Washington a Milano con uno staff di tutto rispetto e con alle spalle una valida e capillare organizzazione statale. Benché costituita solo dal 2006  questo paese si fa conoscere alla grande ad un pubblico sempre più variegato ed esigente. Questo stato del sud Africa confina a nord mediante tre importanti fiumi con lo Zimbabwe, lo Zimba e Nabibia, ha tre moderne città quali Pretoria, Johannesburg, Capetown e il 38% del suo territorio è rappresetato da parchi nazionali, riserve faunistiche, zone protette in maggior parte nn recintate che permettono la libera circolazione della fauna selvatica. Una edizione allargata dell Europa di Schengen per uomini e animali indistintamente, regno incontrastato dei cinque bigs: leone, elefante, giraffa, ippopotamo, zebra e ultimo rifugio di una serie di specie di uccelli e mammiferi in via d estinzione. Nel Delta dell Okavango (patrimonio Unesco) visitabile in canoa, nella riserva di Moremi e parco naz. del Chole ricca di animali selvatici, sono possibili safari indimenticabili. La Kalahari Game Reserve è la seconda più grande riserva faunistica al mondo.  Da temerari pernottamenti in tenda sullo sfondo di stupendi tramonti al massimo confort in resort di lusso ma nn solo. Trasferimenti in fuoribordo con comodi veicoli (8posti+aria condiz.) o elicottero portano a visitare le famose cascate del lago Vittoria (patrimonio Unesco) da Kasane e l aereporto di Livingstone. Scoperte nel 1855 da David Livingstone lungo il corso del fiume Zambesi, le cascate si trovano sul confine tra Zambia e Zimbabwe e sono visitabili di preferenza durante la stagione secca da maggio a settembre.

img371

img373

Chief’s Camp – Safari in campi tendati e rifugi di classe per un soggiorno nella savana a diretto contatto con la natura.

Piante di eucalipto gigante nella Salomon’s Wall raggiungibile solo in fuoristrada creano ombra in zone destinate a pic-nic.

Questa voce è stata pubblicata in gente viaggi Africa e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...