ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE- Le tonnare di Favignana e Formica di Edy Rulli

IMG_20160213_192900

Il più importante e moderno stabilimento industriale del Mediterraneo per la lavorazione del tonno risale alla seconda metà dell 800 per inziativa del senatore Ignazio Florio (1838-91) e fa parte di un complesso di opere realizzate dalla più prestigiosa dinastia di borghesi imprenditori siciliani nei settori commerciale, industriale e finanziario del XIX secolo. Nel 1874 l acquisto delle isole comprensive delle tonnare da parte dei genovesi Pallavicini al prezzo di £ 2.750.000. La gestione degli impianti di pesca delle Egadi, già sperimentata nel passato dal padre don Vincenzo (1841-59) fa un salto di qualità sotto ogni aspetto grazie al genovese Giulio Drago che ne ha la gestione dal 1860. Dopo l arrivo di Ignazio Florio (1881-1889) si aggiunsero grandiosi magazzini, sale confezionamento, strutture di servizio oltre all area aperta – camposanto – per l essiccazione delle teste dei tonni, per ricavarne olio per uso industriale. Il ciclo lavorativo prevedeva: “Buttati i pesci dalla barca nell acqua della spiaggia, vengono immediatamente uncinati in un occhio, legati con corda alla coda, tirati nello sbarcatoio e disposti in tre ordini simettrici. Appena formata la prima fila, sei operai con un accetta fanno in un attimo quattro tagli: uno per tagliare la testa, la quale vien subito portata via, due trasversali ed uno longitudinale per estrarre le interiora, le quali da un altro operaio, che accorre istantaneamente con un mastello, vengono portate in apposito locale. Appena sventrato il pesce, vien posto sulle robuste spalle di un uomo, il quale trasporta in magazzini dal tetto basso da cui pendono innumerevoli corde, alle quali i tonni vengono appiccati per la coda, perché ne possa colare il sangue per parecchie ore”.

Nei primi decenni del ‘900 lo stabilimento Florio pienamente attivo e produttivo, sopravvisse al fallimento della dinastia imprenditoriale, passando, a fine anni trenta, prima di proprietà dell I.R.I, poi nella mani degli industriali genovesi Parodi e da questi infine, alla Regione Siciliana.

Stralcio del testo di Rosario Lentini

1285592134bflorio-tonnara-favignana-694x42020917599424_c897e65d85_h

Questa voce è stata pubblicata in archeologia industriale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE- Le tonnare di Favignana e Formica di Edy Rulli

  1. Pingback: ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE – Arsenale di Venezia -Edy Rulli | commonspeeches

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...