CANONE RAI

>Canone Rai – QuiFinanza 25/7/2014

>LA PETIZIONE PER ABOLIRE IL CANONE

>Dopo che l’Europa aveva decretato l’illegittimità del canone RAI, attraverso una sentenza emessa lo scorso>dicembre dalla Corte Europea per i Diritti Umani, ad alzare ora il tiro dovranno essere gli internauti.
>Socialbombing.org, piattaforma social fa appello al popolo del web e lancia infatti la raccolta firme da indirizzare>al Presidente della Commissione di Vigilanza RAI, Roberto Fico. A lui, sarà infatti chiesto un impegno concreto per>abolire l’odiato balzello già eliminato in 16 paesi e mantenuto solo in cinque nazioni dove però le televisioni>pubbliche che ricevono i soldi del canone non trasmettono pubblicità commerciali. Secondo l’appello social pare>che “anche Matteo Renzi si è dichiarato favorevole ad una riforma di questa tassa iniqua, che finanzia programmi
>scadenti e presentatori strapagati” e quindi per gli attivisti della piattaforma è ora di darsi da fare.
>L’irregolarità del canone RAI fu sancita dalla Corte Euopea per i Diritti Umani a conclusione di un ricorso di un>cittadino leccese che, decidendo di non fermarsi davanti alle bocciature dei tribunali italiani, ottenne il 30>dicembre 2013 la storica sentenza in cui veniva fatto notare che lo Stato italiano, obbligando i cittadini a pagare>un canone di abbonamento, pena l’oscuramento degli apparecchi televisivi, di fatto avrebbe violato la libertà di>informazione di ogni libero cittadino.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...