ORTI IN CITTA’ – Progetto Natural Recall – La natura chiama, la città risponde di Edy Rulli

LINK CORRELATO: https://commonspeeches.wordpress.com/2014/07/03/orti-in-citta-nr-2/

ImmagineImmagineImmagineImmagine

L attrice del Piccolo Teatro Francesca Puglisi dà inizio all evento con la lettura di brani dal Barone rampante di Italo Calvino inneggianti la natura allo stato puro, incisivi, penetranti, di grande effetto e subito ci sentiamo proiettati in quel mondo custode delle nostre radici e identità, ben conservate a quanto pare in questi 150 anni che ci separano dall avvento dell industrializzazione.

Prova ne è che il progetto presentato Natural Recall ha subito trovato una valida sostenitrice in Gisella Borioli, proprietaria della  bella struttura di Via Tortona, 27 Superstudio Più che colloca il grande orto urbano pensile di 750 mq progettato su disegno dell artista Michelangelo Pistoletto sul roof del suo edificio che chiama Superorto Più sottraendo lo pazio a una precedente, paventata realizzazione di un parcheggio. L illuminante idea permette di convertire il progetto in qualcosa che ci riconcilia con la natura e Natural Recall lo fà perchè il suo spirito è indagare gli ingranaggi che manovrano i rapporti tra regno vegetale e l universo umano e una maglia di questo ingranaggio è la possibilità di riportare gli orti in città, come già accade in altri paesi.

I cittadini di New York sono stati fautori della riconversione del tratto ferroviario dismesso highway in zona verde di orti e giardini di cui sono molto fieri.

Perchè nn seguire il loro esempio?

Chi di noi nn ha ricordi dell infanzia riconducibili a piante, fiori, profumi della natura?

Di questa affinità tra i regni vegetale e umano se ne fa carico questo progetto internazionale – no profit – a cui adericono oltre 70 paesi per aiutarci a rivitalizzare le relazioni tra i due mondi e del resto, in alternativa ai pannelli fotovoltaici, quale migliore collocazione ai tetti di MIlano. Si tratta pur sempre di ottimizzare un enorme quantità di calore che altrimenti sarebbe sprecato.

E dove far nasce un progetto con queste caratteristiche se nn nella zona – archeologia industriale – un tempo sede dell Ansaldo, ora quadrilatero del design tra le vie Tortona-Savona-Forcella-Voghera; l earea acquistata dal Comune nel 1990 con il vincolo di utilizzo a servizi culturali. All angolo con la via Bergognone si nota lo spettro di un enorme edificio rettangolare, quasi un serpentone, delle Poste ora parzialmente dismesso e adibito a location per eventi mondani al cui interno chilometrici nastri trasportatori movimentarono migliaia di tonnellate di pacchi e corrispondenza, ormai puro retaggio. Il passaggio – no return – tra passato e futuro lo ha segnato Internet; presto una lettera con francobollo debitamente incorniciata sarà oggetto da museo.

Il work in progress del progetto prevede tante iniziative, uno spazio aperto a tutti quelli interessati a riallacciare i fili spezzati con madre natura pronta  a riaccoglierci tra le sue braccia, anche le piante fanno rete con le proprie radici, lo spirito del progetto vede in ogni azione e piccole iniziative un seme che sta a noi diffondere a poi attendere la trasformazione della città futura.

Milano da  “città da bere” magari con cautela per via dell inquinamento, a “città da coltivare”. Why not? In una MIlano deindustrializzata e demilitarizzata reperire aree dismesse, magari da sottrarre alla cementificazione selvaggia, nn dovrebbe essere un problema!

Le prossime tappe e aggiornamenti saranno disponibili on line al sito www.natural recall.org.

Edy Rulli

Questa voce è stata pubblicata in progetto Natural Recall e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a ORTI IN CITTA’ – Progetto Natural Recall – La natura chiama, la città risponde di Edy Rulli

  1. Pingback: ORTI IN CITTA’ NR.2 di Edy Rulli | commonspeeches

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...