NUOVI ADEPTI PER FERMARE IL BISONTE EXPO 2015

UN SALUTO DI BENVENUTO ALLA NEW ENTRY “CAMBIA CANALE” IMPEGNATI NELLA SALVAGUARDIA DEI PARCHI CITTADINI MINACCIATI DAL BISONTE EXPO
Chi siamo e perché questo pieghevole Siamo un gruppo di cittadini ed associazioni raccolti in comitati spontanei preoccupati per l’impatto sui parchi situati nella zona Ovest di Milano (quartieri Gallaratese/Bonola, Trenno, Figino, Quinto Romano, Quarto Cagnino, Baggio) dei lavori per la cosiddetta Via d’acqua Sud. Si tratta di un canale ad uso irriguo di modesta portata, ma con impatto devastante sui parchi in termini di scavi e consumo di suolo con colate di cemento. E’ ormai sotto gli occhi di tutti l’impatto di questa opera dagli utilizzi francamente discutibili su ben 4 parchi nel comune di Milano e segnatamente: -Il Parco Pertini recentissimamente risistemato ed oggi destinato ad esser sventrato da un cantiere che ne porta via gran parte; -Il Parco di Trenno, irrimediabilmente deturpato dal percorso del canale e da inutili progetti di piste ciclabili interne al parco stesso (un parco è per definizione ciclabile ed in special modo il parco di Trenno già adatto ad esser percorso in bicicletta); -Il Bosco in Città, anche esso sventrato dal percorso a zig zag del canale, che taglia trasversalmente corsi d’acqua esistenti da molto tempo; -Il Parco delle Cave, tagliato per intero dal borgo di Quinto Romano fino al quartiere Baggio sia dal tracciato del canale sia da un progetto di pista ciclabile su diverso tracciato. Saranno ben 2 i cantieri che porteranno cemento e asfalto in un’area preziosa per le testimonianze storiche (dimora petrarchesca di Linterno, percorsi medievali, fontanili e marcite) e per gli esclusivi habitat naturalistici (pregevolissima per vegetazione e diverse specie di volatili stanziali e migratori, conigli selvatici, scoiattoli e volpi). Un problema ancora non abbastanza percepito L’attuale percorso proposto da Expo prevede uno scavo estensivo anche in aree molto probabilmente inquinate da rifiuti in zone che erano un tempo cave (anni 50 e seguenti). Inoltre prevede di creare un taglio del Parco Delle Cave con una estesa colata di cemento a creare zone verdi isolate, facile preda in futuro della speculazione. Il costo in termini di consumo di suolo e di alberi abbattuti è tale da snaturarli del tutto e irreversibilmente, alterando definitivamente, e non per la sola durata di Expo, la loro identità. Inoltre, i rischi di ulteriore e prossimo degrado, con erosione dell’area verde a vantaggio di nuove lottizzazioni, dopo l’evento EXPO 2015, dovrebbero esser fonte di significativa preoccupazione sia per gli abitanti della zona, sia per tutta la cittadinanza milanese, il cui patrimonio verde viene nuovamente e per l’ennesima volta gravemente danneggiato e drasticamente ridotto. La soluzione possibile ed a portata di mano Esiste tuttavia una proposta alternativa, di Italia Nostra, che riduce sia il consumo di suolo sia i rischi futuri a carico di questi ultimi polmoni verdi della nostra Milano. Il percorso alternativo proposto consente un consumo molto inferiore di suolo, evitando di snaturare i 4 parchi. Il risparmio di suolo nelle aree è facilmente quantificabile se si considera che tra tombinature e canali in cemento già esistenti e riuso di alvei dei fontanili sono 3.155 i metri di scavo nei parchi, a fronte di un percorso totale di 4237 metri. I comitati ed i cittadini rendono noto all’intera popolazione di Milano e Provincia il loro pressante invito a tutte le autorità coinvolte al fine di trovare una soluzione condivisa che salvaguardi i territori dei parchi adottando in toto il progetto, fattibilissimo, di Italia Nostra e garantendo gli impegni presi nei confronti di Expo. I due tracciati Via d’acqua tratto Trenno, Bosco In Città, Parco Delle Cave Tracciato progetto EXPO 4400m Variante di tracciato proposta Lung Tot 4327m. Nuovo tracciato 1122m. (in 2 tratte inizio/nord Trenno e fine/sud Via Cancano.) Riutilizzo Alveo di fontanile 1478m. Tombinatura esistente da adeguare 777m. Canale esistente in cemento idoneo 860m. Punti di rif: 1 Cave 2 Ponteciclopedonale Via Novara 3 Area Hotel Brun 1 2 3 1 1 Bosco in Città Parco Delle Cave Cosa si può fare Il progetto si può ancora cambiare sfruttando margini tecno-economici disponibili per arrivare in tempo all’EXPO e per salvare il sistema dei parchi ed in particolare i 2 parchi maggiori. I cittadini possono:   rivolgere un appello al sindaco, firmare le petizioni cartacee ed on line   mantenersi informati sul sito di Italia Nostra Milano Nord   inviare mail o lettere alle autorità (Comune, Provincia, Regione, EXPO)   partecipare alle inziative dei comitati Riferimenti Informazioni generali Mail cambiacanale2014@gmail.com http://italianostra-milanonord.org/ Petizione on line : sito www.avaaz.org cercare “Via d’Acqua” https://secure.avaaz.org/it/petition/Il_sindaco_di_Milano_Giuliano_Pisapia_Chiediamo_che_venga_modificato_il_tracciato_della_Via_dAcqua/?copy Documenti sulla proposta http://italianostra-milanonord.org/document/via-dacqua-expo-2015/ Documenti sul pregio dei parchi Dichiarazione da parte di UNESCO : http://archive.is/6Y6O Sito del Centro Forestazione Urbana che ha creato il Bosco in Città ed il Parco Delle Cave www.cfu.it Cosa fare in pratica: suggerimenti disponibili ed aggiornati alla pagina: http://cambiacanale.altervista.org/suggerimenti.html

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Peogetti Expo 2015 e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a NUOVI ADEPTI PER FERMARE IL BISONTE EXPO 2015

  1. eripe ha detto:

    Buon giorno, il post, nella sua parte finale, sembra firmato da ItaliaNostra Milano Nord – Cintura metropolitana Chiederei, se possibile, di cambiare il font in modo da non lasciare dubbi a riguardo.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...