LETTERA CUMULATIVA ALL ORDINE DEI GIORNALISTI DI MILANO di Edy Rulli

—-Messaggio originale—-  Da: edy2012@libero.it  Data: 20-gen-2014 19.01  A: <gabriele.dossena@odg.mi.it>  Cc: <stefano.gallizzi@odg.mi.it>, <rosi.brandi@odg.mi.it>, <direzione@odg.mi.it>, <segreteriapresidenza@odg.mi.it>, <segreteria1@odg.mi.it>, <segreteria2@odg.mi.it>, <segreteria3@odg.mi.it>, <segreteria4@odg.mi.it>, <segreteria5@odg.mi.it>, <sportello.cronaca@odg.mi.it>, <paolo.pozzi@odg.mi.it>, <odgmi@odg.i.it>

Ogg: I: Re: [Nocanal] LETTERA CUMULATIVA DEI COMITATI CITTADINI CONTRO IL PROGETTO EXPO-VIA D ACQUA ATTRAVERSO I PARCHI PERTINI, TRENNO, DELLE CAVE

Signori, per conto di vari comitati cittadini sottopongo la presente mail con preghiera di darne la maggiore diffusione. Nn disponiamo di indirizzi mail di giornalisti facenti parte dell ODG pertanto, se vorrete fornircene alcuni provvederemo noi stessi all inoltro. Ringraziamo per la collaborazione, Edy Rulli.

In principio fu un mega progetto di canale navigabile che piaceva a molti e anche alla Commissione Esaminatrice della città assegnataria di Expo 2015  che permise a Milano di “scipparne” l assegnazione alla turca Smirne. Il progetto ispirato al genio idraulico di Leonardo e ai suoi Navigli per problemi oggettivi fu rivisto e corretto e quindi portato alle dimensioni di “rigagnolo” (da far rivoltare nella tomba L.da V.) per convogliare mezzo mt d acqua,  che nessuno vuole avere in mezzo ai piedi; così com’ è nessuno si sarebbe mai sognato di progettarlo, neppure il peggiore architetto-progettista “sessantottino” promosso con il “6 politico” negli anni di piombo.La sua unica fortuna è di essere venuto alla luce in tempi di vacche grasse e se fu stanziato perchè i soldi c erano, quindi tocca tenercelo, così è se vi pare.

Ma ora è nostro preciso dovere civico ridurre il danno al territorio visto che gli organi preposti hanno il paraocchi e le mani legate dalle pastoie politiche-burocratiche. Tutt al più sarà Smirne a fare causa a Expo per scorrettezze procedurali, senza contare tutti gli esposti nazionali e a livello europeo per aver massacrato il territorio senza disinquinare e così via, ma questo sarà il DOPO Expo, fatti loro, tutto lavoro per gli Avvocati che ringraziano.

ADESSO sono fatti nostri perchè nn ci saremo per i prossimi 80 anni ad aspettare la crescita degli alberi che hanno abbattuto le cui foto sono sotto il naso del Sindaco Pisapia e tutta la giunta.

Ma sono anche soldi nostri. Dal Lago Maggiore parte il Ticino che a sua volta forma il Villoresi e il Naviglio Grande. Dopo un “giretto” di 22 km che costa ai contribuenti quasi 100 mil. di euro senza contare possibibili lievitazioni dei costi, il canale Via d acqua torna alle sue origini e si ricongiunge al Naviglio.Il tentativo di “rifilare” le sue acque irrigue alle zone agricole a sud di Milano fallisce. Primo, hanno acqua a sufficienza x i loro campi, secondo, l acqua inquinata proveniente dalle zone ex industriali del nord ovest milanese (Parco delle Cave e Gallaratese) nn interessa.

Il bisonte Expo nn si è fermato davanti al fiore all occhiello della zona 8, Bosco in Città, che fa parte del progetto Sentieri interrotti, insignito dall Unesco del titolo “Tesori del Mondo” dove stanno per abbattere oltre 1000 piante e che ospita l habitat di microfauna di inestimabile valore.  Il Parco agricolo di Trenno custode di marcite, fontanili e rogge risalenti al XIV sec. sotto vincolo paesagistico e architettonico delle Belle Arti come ebbe a scrivere la Soprintendenza: “…rete irrigua che lo innerva è riconosciuta come valore paesagistico regionale da tutelare per il valore ecologico, storico-testimoniale e di strutturazione del disegno di paesaggio rurale”.  Questa rete necessita solo manutenzione e può essere utilizzata al posto del canale in cemento Via d cqua senza stravolgere il territorio.

Presso il cantiere base di via Quarenghi, dove è anche previsto un laghetto, si intende scavare fino a 8 mt. di profondità mentre esiste il veto di scavare oltre il mezzo mt.  per la forte presenza di inquinanti. Zona interdetta alla costruzione di box, ma opportunamente declassata da classe A a B per cui hanno valenza parametri industriali, con DL 43 Letta-Maroni dello scorso novembre 2013.

Con arroganza il bisonte Expo nn si è fermato nè davanti a tanta bellezza nè a evidenti criticità ambientali, vogliamo illuderci che si arresti davanti a delle bonifiche che per decenni nessuno a voluto fare? Tra l altro ci si chiede perchè su terreno di proprietà comunale per le ventilate bonifiche venga incaricata la MM Spa. Allora  illudiamoci, è nostro diritto.

MANCANZA FONDI… Nonostante il comune dica che non trova fondi nè per consistenti modifiche alla via d’acqua, nè per le bonifiche, nè per sistemare le scuole, etc. sempre sull’onda del “nutrire il pianeta” il comune ha speso:  155’000 per la salvaguardia di una specie del cacao nacional sabor  arriba in Ecuador,  150’000 per la valorizzazione della frutta tropicale e ortaggi nella  Repubblica di Mymar,  102’000 per migliorare la dieta in Algeria,  96’000 euro per far conoscere l’albero di moringa in Congo,  78’000 per la manioca in Sudan,  68’000 per valorizzare la produzione del riso di mangrovia in Guinea, ecc.

Ciò accade mentre lungo il percorso fervono i lavori di abbattimento di alberi enormi  (ved.foto allegata) facente parte del piano di desertificazione da tempo avviato ad opera dell impresa inquisita Maltauro specializzata in recinzioni di aree dove maggiore è la presenza di alberature. Sì, avete capito bene, più l albero è grosso più è preso di mira. Ma dove sono le leggi che proibiscono l abbattimento di alberi che superano un certo diametro?

Cascina Merlata, Via Caldera, Parco delle Cave un numero imprecisabile di piante abbattute e prontamente occultate per evitare una sollevazione popolare, il sistema mi ricorda i campi di sterminio tedeschi in cui la morte nn doveva lasciare traccia alcuna.

Il Parco Pertini e di Trenno nn si toccano, i cittadini hanno già dato in nome di un progetto NO-SENSE che nn hanno chiesto e che continuano a rifiutare.

COMITATI CITTADINI CONTRO LA VIA D  ACQUA-EXPO

Questa voce è stata pubblicata in canale d acqua Expo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...