U.E. = POLITICA DI LACRIME E SANGUE di Edy Rulli

img076

EBBENE SI’, dobbiamo importare…per poter esportare!

Il nostro Paese è storicamente nn autosufficiente nella produzione agricola, abbiamo la sufficienza solo nella produzione di vino, pasta, formaggi duri, salumi, uova e pollo, frutta fresca, riso e poco altro, ma poiché disponiamo di una grande industria di trasformazione, che deve lavorare per poter esportare, dobbiamo importare anche questi prodotti da Paesi nn solo appartenenti all U.E o aderiscono all OCSE, ma da tutto il mondo.

I bei mari della nostra Penisola sono solcati da navi che portano grano dal Canada e riso dai paesi asiatici; produciamo solo il 65% di grano duro. La pesca in mezzo a tanto mare è solo il 16% per il pesce lavorato e il 41% di quello surgelato. Per nn citare la telenovela delle quote latte: costretti a nn eccedere nella produzione imposta dal mercato europeo, produciamo solo il 44%  e quindi costretti a importare per coprire il nostro fabbisogno interno. Va detto che la nostra industria di trasformazione ha grandi competenze e grazie alla esportazione potremmo colmare gli effetti della crisi dovuta al calo dei consumi interni. Ma quante aziende quasi come per un effetto domino, una per una, stanno cadendo e nn perché affette da sindrome di autodistruzione, ma per la stretta fiscale e assenza di politiche adeguate quando nn sono le politiche europee penalizzanti per noi.

Così, dopo l industria automobilistica, siderurgica e dell alluminio, telecomunicazioni, aerea, case di moda ecc… che se nn hanno chiuso sono passate in mano straniera, anche gli zuccherifici chiudono e dal 2006 sono passati da 19 a 4 unità produttive con una produzione del solo 24%. Peccato, potevano renderci meno amara la pillola della Merkel…! Proprio ieri in TV un revival di Mary Poppins che cantava: basta un po’ di zucchero e la pillola va giù…, ma sembra che per questo popolo ex-sovrano neanche la terapia del dolore. L Italia, fulcro della cristianità, però ci insegna a nn demordere perché le strade del Signore sono infinite e per Signore si intende quello vero, nn i nuovi ricchi che il sistema ha generato.

EDY RULLI

Questa voce è stata pubblicata in politica-economia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...