IN NOME DELLA SHOAH – lettera 2 – di Edy Rulli

Gli studi di ISAAC erano circoscritti alla dottrina cristiana che insegnava l ebraismo; nel corso della conferenza di Giuliani tuttavia sono state toccate altre problematiche verificatesi nell arco della storia fino al dopoguerra quando l opera fu ufficialmente riconosciuta dalla Chiesa che aveva fino a quel momento praticato insegnamenti discriminatori nei confronti della religione ebraica. Le motivazioni, i contesti storici sono diversificati, ma il bersaglio è sempre lo stesso: l ebreo. Perché? Porsi questa domanda, forse in modo troppo enfatico, era lo scopo dell autore che nella conferenza  si è allargato ad altri campi, come del resto ho fatto io con l articolo cadendo in contraddizioni e inesattezze. Certo che dopo Ponzio Pilato ad essere perseguitati sono i Cristiani e nn gli ebrei, ma se nn ha inizio, comunque continua l epopea di questo popolo, pertanto la mia espressione va intesa in senso traslato, metaforico e nn letterale.

EDY RULLI

Questa voce è stata pubblicata in chiesa e comunicazione e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...