VARIAZIONI CLIMATICHE

Buon giorno Elio e buon giuorno a tutti,

Io non ho seguito negli scorsi mesi il dialogo sulla questione del riscaldamento o raffreddamento globale in rapporto alla CO2 o ad altre cause.
Credo che sia difficile per chiunque stabilire le cause esatte di fenomeni di tale portata che derivano da più concause e trovo tantomeno credibili grafici che hanno la pretesa di dimostrare dei trend a partire da epoche in cui non esistevano né strumenti di rilevazione nè rilevatori.
Mi limito ad osservare che :
1) Buona parte della CO2 dell’atmosfera del pianeta dipende dalla decomposizione delle alghe marine e degli altri organismi viventi, non esclusa la cacca di noi umani e dei milioni di mammiferi che alleviamo a scopo alimentare.
2) Che il pianeta si riscaldi e non si raffreddi lo dicono la drammatica diminuzione del volume dei ghiacci alpini, himalayani e polari, e su quelli alpini ho evidenze di osservazione diretta. La diminuzione del ghiaccio dice che c’è una temperatura media più elevata nelle zone fredde. E’ un fatto non una opinione.
3) Che le attività umane contribuiscano ad aumentare la CO2 globale è un altro fatto, mentre contesto che qualcuno possa scientificamente affermare in che misura contribuisca.
4) Vero anche che l’attività solare influenza la temperatura del pianeta in maniera significativa (concausa).
5) I fenomeni atmosferici distruttivi crescenti per numero di occorrenza e violenza su scala planetaria indicano un aumento della quantità di vapore in atmosfera, a seguito evaporazione marina, a seguito aumento di temperatura del mare (verificata e facilmente verificabile)ed a seguito di crescenti squilibri caldo/freddo nelle varie zone del pianeta.
6) L’aumento delle precipitazioni in volume contribuisce alla termoregolazione del pianeta (il vapore condensandosi in acqua assorbe calore) e questo ci salva da temperature medie troppo elevate, salvo spot locali.

In conclusione : ora come ora non c’è a parer mio evidenza di inversione del trend di riscaldamento ma soltanto effetti di termoregolazione del ciclo acqua-vapore-acqua. Credo che la riduzione della CO2 prodotta dall’uomo vada perseguita senza eccessi per non aggravare le cose, ma credo che passi sopratutto attraverso la eliminazione dell’eccesso di popolazione animale domestica del pianeta, cosa peraltro difficile, anche se si può vivere senza mangiare carni animali. Credo inoltre che qualsiasi taoria si asostanzialmente campata in aria perchè le cosidette “prove scientifiche” di scentifico hanno poco, in quanto i fenomeni non sono riproducibili a nostra volontà,

Ciao a tutti.

Franco Puglia

Questa voce è stata pubblicata in surriscaldamento pianeta e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a VARIAZIONI CLIMATICHE

  1. edyrulli ha detto:

    Condivido quanto espresso nel capitolo introduttivo circa l assenza di apparecchiature idonee a questo tipo di misurazioni in epoche lontane. Leggo da un rapporto del 2009 sulla conferenza di Copenhagen: In the last 200 years the major industrialized nations have produced as much carbon dioxide as in 20.000 years: it was of 180…280 p.p.m., it is now of 385 p.p.m.!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...