I PADRONI DELLA CRISI – commento Edy Rulli

https://commonspeeches.wordpress.com/2013/08/14/i-padroni-della-crisi-di-b-simonetta-g-nuzzi-g-cavalli/ – LINK CORRELATO –

Il libro si basa sui racconti incontrovertibili da fonti dirette di personaggi caduti nella rete della malavita organizzata. Statistiche alla mano, il Lombardia dove il 3-4% …delle preferenze in Regione proviene da un “pacchetto”, la mafia detiene il 7% del PIL del 10% del territorio nazionale, come denunciato dalla Banca d Italia. Principali fonti che l alimentano sono l usura, il gioco d azzardo pari al 3% dell industria, e alla compravendita dell oro che garandiscono il facile riciclaggio di denaro sporco esentasse. Circa metà delle 50.000 imprese del nord sono colluse con la ndrangheta e vengono dirottate verso l usuraio dalle banche stesse che notoriamente nn elargiscono crediti in assenza di garanzie, mentre le organizzazioni criminali lo fanno con grande generosità sicure di riavere il denaro prestato con tutta l azienda tanto da portare al suicidio l ignaro imprenditore. E’ notorio che i fondi versati dalla BCE a sostegno delle imprese hanno preso tutt altra direzione. Situazione che ci riporta indietro al ’92 quando nella 1° Repubblica, come del resto oggi, la lotta alla mafia era trasversale alla politica. Lo stesso Ingroia ha di recente dichiarato che la 1° Banca in Italia è la mafia. Il fenomeno ha assunto dimensioni enormi tanto che una speciale commissione europea guidata da Sonia Alfano, è da tempo al lavoro.

Questa voce è stata pubblicata in microcriminilità in lombardia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...