AD OGNI EPOCA IL PROPRIO PAPA di Edy Rulli

Oltre 20 anni fa, in piena guerra fredda tra Occidente e Impero Comunista che cominciava a sgretolarsi, l ultima picconata l ha data un papa politico e di fatto cadeva il muro di Berlino.
Ai  nostri giorni in piena crisi economica e recessiva, tutti inneggiano al risparmio, alla sobrietà, ci voleva quindi un Papa che caldeggiasse la povertà, magari con lo stesso nome… del poverello di Assisi. E così è stato.
Le religioni nascono dopo l uomo e sono in funzione delle esigenze della natura umana e della sua psiche, molto più complesse di quanto si pensi e nn solo; vengono istituzionalizzate dalla Chiesa, rappresentate dal Clero e dal Papa loro capo spirituale.
Tutti gestiscono ruoli imposti dal momento storico e ora è il momento del Papa “povero”.
E’ questo il secondo tassello di un disegno ben più grande che vede la Chiesa alla canna del gas, il primo dei tasselli è stato l apertura del mondo cristiano a quello musulmano, formalizzato anche da un recente viaggio papale in quei paesi.
Se ricordo bene anni fa, una prostituta fu in visita ufficiale in Vaticano, il recente cenno di apertura verso il mondo omosessuale potrebbe essere, a mio modesto avviso, un tentativo per reclutare nuovi adepti.
Così, tutti insieme appassionatamente, le Chiese nn saranno più vuote, ma popolate da categorie in tempi più o meno recenti,  perseguitate dalla instransigenza religiosa, perchè la Chiesa nn aveva capito molto bene come era fatto il genere umano e neppure che fosse mostruosamente intelligente.
Ben venga l ospitalità, segno di clemenza e umanità, accompagnamo chi ha bisogno nella ricerca della fede, ma senza doppi fini, please…

Questa voce è stata pubblicata in Papa Francesco e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a AD OGNI EPOCA IL PROPRIO PAPA di Edy Rulli

  1. Pingback: L’IMPORTANZA DEI NUMERI di Edy Rulli | commonspeeches

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...